Ocean Film Festival

Ocean Film Festival

Proiezione di una selezione
dell’Ocean Film Festival 2019

Questi i filmati (in lingua originale e sottotitolati) che verranno proiettati in EUDI CINEMA secondo i seguenti orari:

  • Venerdì ore 14.30
  • Sabato ore 13.00
  • Domenica ore 14.30

– Adventure is Calling – Stati Uniti – Regia: Lee Burghard
Prendete un lungo respiro ed esplorate il meraviglioso mondo subacqueo dall’Egitto al Messico, dalle Filippine alle Bahamas. Incontri ravvicinati con grandi e piccoli animali marini: una magia che ogni volta si rinnova e ogni volta è come se fosse la prima. Un’immersione è qualcosa di più di un semplice sport, è qualcosa che ha a che fare con l’avventura e con quel senso di libertà che inevitabilmente cattura chi non resiste al richiamo di andare oltre la superficie

– Forever – Gran Bretagna – Tony Plant, pittore
Tony Plant è un pittore le cui opere non celebrano solo paesaggi, ma sono parte di essi. Per questo particolare progetto disegnato su una spiaggia in Cornovaglia, l’artista ha dovuto attendere 4 anni prima di riuscire a realizzarlo in attesa che la marea raggiungesse il livello più basso il giorno in cui il meteo fosse quello “giusto”!

– I am Fragile – Canada – Regia: Florian Ledoux
14 agosto 2017: il governo del Canada e di Nunavut creano la National Marine Conservation Area, l’area protetta più grande del Canada, chiamata Tallurutiup Imanga. In quel periodo il regista Florian Ledoux inizia un lungo viaggio dall’Ovest della Groenlandia a Nunavut, per raccontare la vita degli animali selvatici della zona. “Credo che le immagini ci permettano di osservare e documentare il loro comportamento da un nuovo punto di vista, mostrando come sia l’ora di agire per la loro tutela. Il mio obiettivo è che le immagini aiutino a creare sempre più aree marine protette.” dice Florian.

– Namanu runi – Albatross Island Australia – Regia: Matthew Newton
Albatross Island porta lo spettatore lontano, in un luogo praticamente sconosciuto. È un viaggio in un angolo di Tasmania splendido e remoto: un luogo dove gettare uno sguardo nella vita degli Albatros “timidi”, una particolare specie endemica che vive solo qui e che gli scienziati stanno studiando per garantirne la sopravvivenza.

– Southern Right Whale (special tour edit) – Argentina – Regia: Kevin Zaouali
Un’immersione completa nel cuore del mare della Patagonia seguendo la Balena Franca e i suoi spostamenti. Un vero e proprio inno alla natura, il miracolo della vita raccontato magistralmente attraverso una magica e poetica combinazione di immagini, musica e parole.

– Surface – Stati Uniti – Regia: John Rodosky, Roam Media
Partito da una nicchia della fotografia sportiva che gli era diventata ormai troppo familiare – quella del surf – Ben Thouard si è lasciato guidare dal desiderio di trovare un approccio originale e le sue nuove immagini – metà sopra e metà sotto le acque – hanno affascinato gli appassionati di tutto il mondo. Il film è un omaggio alla passione di Ben per il suo lavoro e racconta la sua devozione nella ricerca dello scatto perfetto, in giro per quell’angolo di paradiso dove abita, Tahiti.

– Surface Dan – Regia: Tim Kemple
Le onde, l’oceano, la sabbia e il sole: sono questi i classici elementi che vengono in mente quando si pensa al surf. Ma per questo particolare amante di un altrettanto particolare oceano, sono le onde ghiacciate del lago Superiore (Michigan) la principale attrattiva. Per la maggior parte delle persone si tratta probabilmente di una delle destinazioni meno attraenti del mondo, ma per Dan è solo un problema di come si vedono le cose. In un tempo in cui le opportunità di viaggio sono senza limiti, a volte dimentichiamo quanto i luoghi dietro casa siano pieni di fascino, a patto di trovare il giusto sguardo- 7 min

Pin It on Pinterest